Fondo Pia Istituzione Musicale


Fondo Pia Istituzione Musicale

 

Il fondo, pervenuto in Biblioteca dopo alterne vicende, è molto interessante per un’analisi della storia della musica a Cremona nell’800.  E’ documentata infatti non solo l’attività musicale dell’Istituto filarmonico, ma anche quella dell’Accademia filarmonica, del Duomo e delle maggiori chiese cremonesi.

La Pia Istituzione Musicale nacque a Cremona il 5 dicembre 1840 per merito di Ruggero Manna, Carlo Bignami e Giovanni Maini per promuovere la cultura musicale a Cremona e per assicurare assistenza ai musicisti anziani e infermi.

Il fondo è composito e articolato.  In una sezione sono conservati tutti i documenti che riguardano l’organizzazione e l’attività della Pia Istituzione: oltre a vari regolamenti, statuti e verbali, è conservato un ricco carteggio che va dal 1840 al 1919.  Sono raccolti inoltre manifesti, locandine, inviti riguardanti serate musicali presso il Teatro della Concordia di Cremona (oggi Teatro Ponchielli).

L’altra sezione del fondo è costituita dall’archivio musicale che contiene circa 300 manoscritti.  La maggior parte di questi è frutto di donazioni.  Si tratta di opere in musica che dalla fine del ’700 arrivano alla fine dell’800.  Sono conservate sinfonie e opere di Ruggero Manna, Domenico Cimarosa, Marco Portogallo e Giovanni Paisiello.  Alcune sinfonie di Alessandro Rolla costituiscono una rarità.  Sono da segnalare inoltre 37 copie tarde complete del melodramma La vergine di Kermo, libretto di Francesco Guidi (1870), opera a più mani realizzata da undici autori fra i quali Manna e Ponchielli.  Pregevoli le copie dei bozzetti per l’allestimento dell’opera del pittore e incisore cremonese Gallo Gallina (autore anche delle litografie dei Promessi sposi di Manzoni).  Tutti gli originali sono conservati altrove.

Attualmente il fondo è consultabile solo parzialmente perché è in corso la catalogazione, è però disponibile un inventario del fondo musicale.

Bibliografia: Licia Sirch, Le società filarmoniche cremonesi (1800-1880 ca). Regolamenti, protagonisti, repertori e archivi musicali. Relazione letta al convegno «Accademie e società filarmoniche. Organizzazione, cultura e attività dei filarmonici nell’Italia dell’800», Trento, 1-3 dicembre 1995; gli Atti, a cura di Antonio Carlini, Marcello Conati e Marcello Ruggieri.

Copyright © 2013 Biblioteca Statale di Cremona
  • Facebook